RallyRama

Sport e Motori nella storia

Rally Italy (Sardinia) 2013Rally Italy (Sardinia) 2013LE NOVITA’ VARIAZIONI REGOLAMENTARI 2014

 

(30 novembre 2013) -La Giunta Sportiva dell’ACI ha approvato una serie novità regolamentari che riguardano il settore rally. Vediamo le principali. Intanto, termine “Rallies” sarà modificato in “Rally”, unificandolo sia al singolare che al plurale, per  renderlo corrispondente all’uso del linguaggio corrente.

C’è poi un nuovo assetto nelle titolazioni dei rally nazionali.

NUOVO ASSETTO TITOLAZIONI RALLY NAZIONALI (NS 11 – Art. 2.2.5.2)

Rally con PS su fondo in asfalto:

– Nazionale A : minimo 150 Km. di PS.

– Nazionale B : da 100 a 130 Km. di PS

– Nazionale C : da 60 a 80 Km. di PS

 

Rally con PS su fondo in sterrato:

– Nazionale A : minimo 120 Km. di PS

– Nazionale B : da 100 a 120 Km. di PS

– Nazionale C : da 60 a 80 Km. di PS

 

Campionato Italiano Rally (CIR)

Con modalità di svolgimento invariate rispetto all’anno precedente.

Gare della tipologia:

– Rally Nazionale A su fondo in asfalto, minimo 150 Km. di PS

– Rally Nazionale A su fondo in sterrato, minimo 120 Km. di PS

 

Campionato Italiano WRC (CI WRC)

Riservato alle vetture WRC, A8, KIT + 1600, strutturato con un numero massimo di 8 rally con

validità per il TROFEO RALLY NAZIONALI.

Gare della tipologia:

– Rally Nazionale B su fondo in asfalto, da 100 a 130 Km. di PS

La classifica finale sarà stabilita, per ciascun conduttore, sommando un numero massimo di 5

risultati.

Le vetture della categoria WRC, A8, KIT + 1600, non prenderanno né toglieranno punti ai fini delle

classifiche del TRN.

 

Trofeo Rally Terra (TRT)

Con modalità di svolgimento invariate rispetto all’anno precedente.

Gare della tipologia:

– Rally Nazionale A, minimo 120 Km. di PS

– Rally Nazionale B, da 100 a 120 Km. di PS

 

Trofei Rally Nazionali di Zona (TRN)

Articolato per ogni zona in gare della tipologia:

Rally con PS su fondo in asfalto:

– Nazionale A : gara abbinata al Rally CIR, di una giornata da 80 a 120 Km. di PS

valida per il TRN con coefficiente 2,5.

– Nazionale B : da 100 a 130 Km. di PS

valida per il TRN con coefficiente 2

– Nazionale C : da 60 a 80 Km. di PS

valida per il TRN con coefficiente 1,5 o coefficiente 1, secondo merito.

Rally con PS su fondo in sterrato:

– Nazionale A : gara abbinata al Rally CIR di una giornata di almeno 80 Km di PS

valida per il TRN con coefficiente 2,5

– Nazionale B : gara abbinata al Rally TRT da 100 a 120 Km. di PS

valida per il TRN con coefficiente 2

– Nazionale C : da 60 a 80 Km. di PS

valida per il TRN con coefficiente 1,5

 

In ogni zona, ai fini della definizione delle classifiche del TRN, verranno conteggiati un numero

massimo di 4 risultati; sarà possibile acquisire solo un punteggio in una gara a coefficiente 2,5.

 

Inoltre sarà possibile partecipare ad una gara finale con PS con fondo in asfalto, valevole per tutte la

zone, che sarà conteggiata come quinto risultato da sommare a quelli già conteggiati nelle singole

zone di partecipazione.

 

Le nuove zone saranno così suddivise:

– Zona 1 Nord Ovest: Piemonte – Valle d’Aosta

– Zona 2 Centro Nord: Liguria – Lombardia

– Zona 3 Nord Est : Triveneto – Emilia Romagna – Marche

– Zona 4 Centro: Toscana – Umbria – Sardegna

– Zona 5 Sud: Lazio – Abruzzo – Campania – Molise – Puglia – Calabria –

– Zona 6 Sud isole: Sicilia

 

 

Novità per i Rally Day con il seguente format:

 

– svolgimento della parte agonistica della gara in una sola giornata

– premiazioni sul palco di arrivo

– lunghezza totale Prove Speciali: da 25 a 40 Km.

– lunghezza di ogni Prova Speciale: min. 3 Km – max. 7 Km

– numero Prove Speciali: min. 2 – max. 3

– ripetizione Prove Speciali: max. 3 volte

– ricognizioni: 4 ore nel giorno precedente alla gara con un massimo di 3 passaggi per prova.

 

Quanto alle Ronde non potranno utilizzare la denominazione “Rally”.

– Lo svolgimento delle Ronde sarà consentito solo nei mesi di gennaio, febbraio, marzo, agosto,

novembre e dicembre e non nei fine settimana che precedono o seguono i mesi di marzo, agosto,

novembre. Solamente le gare facenti parte dello Challenge Ronde Terra, al fine di incentivare le

partecipazioni alle gare con questa tipologia di fondo delle PS, potranno avere svolgimento anche

negli altri mesi

– L’Organizzatore sarà tenuto a prevedere, tra un passaggio e l’altro della PS, l’utilizzo del

trasferimento più breve.

– Per la stesura classifiche saranno considerati i tre migliori tempi delle quattro PS, che andranno

sempre tutte completate.

 

– Dal 2014 verrà abolito il Challenge Ronde Asfalto.

– Nel corso dell’anno 2014 non verranno più accettate nuove iscrizioni di gare della tipologia

Ronde.

 

-Inoltre, Nel 2014 verrà abolita la tipologia Rally Due.

– Verrà conclusa, senza prosieguo, la sperimentazione denominata “JRS”.

– In tutti i Rally e Ronde, con esclusione dei rally in circuito, sarà vietato percorrere le PS nei due

sensi di marcia.

 

Cambia anche la denominazione per tutte le vetture omologate dal 1991 in poi, che verranno unificate le classi esistenti con quelle analoghe per le vetture Fuori Omologazione. Per queste vetture le nuove classi nei Rally saranno

così formulate:

 

N0 (vetture N0/FN0)

N1 (vetture N1/FN1)

N2 (vetture N2/FN2)

N3 (vetture N3/FN3)

N4 (vetture N4/FN4) A0 (vetture A0/FN0)

A5 (vetture A5/FA5)

A6 (vetture A6/FN6)

A7 (vetture A7/FA7)

A8 (vetture A8/FA8)

 

Per finire la voce pneumatici e carburanti.

Per ottenere un contenimento dei costi per tutti i Concorrenti limitando l’utilizzo degli pneumatici,

nelle gare di tipologia Nazionale A e Nazionale B valide per il CIR, CI WRC, TRT, il

kilometraggio totale delle Prove Speciali tra due cambi di pneumatici non dovrà essere inferiore a

50 Km per le gare con fondo asfaltato ed a 40 Km per le gare con fondo sterrato; nelle gare di

tipologia (Asfalto e Terra).

Nei Parchi Assistenza delle gare con fondo asfaltato dove sarà vietata la sostituzione degli

pneumatici, sarà comunque consentita l’adozione degli pneumatici rain nel caso la vettura fosse

partita dal precedente Parco Assistenza o dalla Partenza con gli pneumatici a stampo, oppure

l’esclusiva adozione degli pneumatici a stampo nel caso in cui la vettura fosse partita dal precedente

Parco Assistenza o Partenza con gli pneumatici rain.

La rispondenza del carburante utilizzato a quello previsto dal

Regolamento potrà essere accertata in via preliminare in qualunque

momento della competizione, per mezzo di apparecchiature

poste nella disponibilità dei Commissari Tecnici ed in grado di verificare,

per comparazione, la conformità al campione di carburante di riferimento consegnato

all’atto delle verifiche ante gara dal fornitore unico.

 

Rally Italy (Sardinia) 2013

Categories: News

Leave a Reply